Libri che (probabilmente) non leggerò mai

Sì, oggi vi parlo di ciò che al 99% non ho intenzione di leggere né nel breve periodo né nei prossimi anni. Ovviamente l’idea di questo post non è mai, ma nasce da un video di YouTube di Ariel Bissett* riproposto da mezzo mondo e praticamente tre quarti di booktube Italia io, oggi vi ripropongo la versione scritta  qua sul blog.
Un’altra premessa prima di iniziare, non prendetevela se nel corso di questo post nominerò uno dei vostri libri preferiti, non è affetto mia intenzione giudicare chi apprezza i libri in questione perché, innanzitutto potrei essere io quella in torto e che si perde una bellissima lettura per partito preso e poi sono gusti. I gusti sono sacrosanti e non vi qualificano o squalificano (né lo fanno con me) come persone.

Detto ciò, è il momento di entrare nel meraviglioso mondo dei libri che non mi interessano.Continua a leggere…

I bilanci di metà anno: sei mesi di letture libresche.

Metà del 2017 è volata via e mi sto ancora chiedendo dove sia andata a finire, poi in realtà mi giro e vedo benissimo in che modo sono passati gli ultimi sei mesi (in effetti poteva andare peggio).
Ho pensato quindi di fare un piccolo bilancio di metà anno delle mie letture, di cui sto tenendo il conto grazie a un bellissimo reading journal che mi è stato regalato lo scorso Natale e alla sfida di lettura di Goodreads. Nella sfida di lettura su Goodreads tengo il conto di qualsiasi libro o fumetto io stia leggendo (e infatti l’ho praticamente quasi “vinta”), il reading journal è, invece, dedicato in maniera esclusiva ai libri e oggi voglio parlare solo di questi ultimi.

Dal primo gennaio al 30 giugno ho letto 34 libri tra italiano e inglese, la maggior parte in formato cartaceo, alcuni bellissimi e altri che definirli cocenti delusioni è far loro un complimento. Ho deciso quindi, prendendo spunto qua e là sul web, di parlare del meglio e del peggio dividendo il tutto in “categorie”. Senza ulteriore indugio, iniziamo.

Continua a leggere…

Meet the Reader

Ehilà, ci sono ancora. Sono sparita (di nuovo) e ancora una volta sono tornata (chissà per quanto).
Oggi vi propongo un post leggero leggero, un giochino che ho trovato diversi mesi fa su instagram e di cui avevo salvato la foto ma non ricordo assolutamente chi l’avesse postato. Dalla grafia delle domande posso intuire solo che l’idea sia di origine britannica. Quindi tu, misterioso essere umano che hai concepito questo “Incontra il lettore”, hai la mia infinita gratitudine per avermi ricondotto sulla via di questo negletto spazio web. Detto ciò, iniziamo.

Continua a leggere…

Letture di Aprile – I libri

Ancor più di marzo, aprile è stato un mese estremamente positivo dal punto di vista delle letture. Complici le vacanze di Pasqua e una maggior quantità di tempo libero (che invece in questo mese di maggio è assolutamente inesistente) ho potuto concentrarmi sulla lettura e oltre ai libri, sono riuscita a leggere dei fumetti. Dei fumetti però parliamo un altro giorno e oggi invece ci dedichiamo ai libri. Numericamente inferiori rispetto a marzo (sono 6 rispetto agli 8 del mese precedente) ma se contiamo il numero di pagine aprile vince alla grande (coff, coff  qualcuno ha detto Brandon Sanderson?). Tre letture sono state in italiano e tre in inglese e anche questo mese ho letto nonfiction, mantenendo il proposito non scritto di questo 2017 di dedicarmi alla lettura di almeno un saggio (o affini) al mese.Continua a leggere…

Progetto Primavera – Failed

Mi spiace tantissimo scrivere questo post, purtroppo però mi sono resa conto di non poter portare avanti il progetto. Non essendo io una persona che riesce a sedersi e scrivere i post in anticipo e poi programmarli (salvo casi eccezionali) mi rendo conto che le prossime domeniche per me saranno tutte più o meno occupate e quasi tutte totalmente fuori casa. Con sommo rammarico quindi mi vedo costretta a non partecipare più al bellissimo progetto di Alessandra e spero possiate continuare a seguirla nelle sue meravigliose scoperte di primavera.

Ci vediamo prestissimo per parlare di libri.
Questo mese sto leggendo veramente tanto e oltre ai libri pure dei fumetti, tra cui delle belle scoperte.

Buone letture a tutti!

Progetto Primavera 4*

Quarta domenica di questa serie di brevissimi post, uno per ogni domenica di primavera, nati per per condividere ogni settimana un piccolo (o grande) e bellissimo dettaglio in cui mi sono imbattuta nei sette giorni precedenti.

Colgo l’occasione per augurare a tutti coloro che la festeggiano una Buona Pasqua (o una buona mangiata di uova e dolciumi vari).

Il dettaglio di questa settimana è un’ode alla meteorologia, scienza tanto sviluppata quanto vittima dell’errore che aveva previsto per oggi una bellissima giornata primaverile di sole con un bel tepore e invece si è rivelata una ventosa giornata di primavera che si è portata dietro gli strascichi della pioggia (seppure poca) della notte passata.
L’imprevedibilità del meteo è qualcosa di bellissimo a mio parere, la dimostrazione che per quanto studiamo e creiamo modelli, la nostra comprensione del mondo è talmente limitata che ci sarà da studiare per noi e per le generazioni future!
Sarò di parte ma per me sono poche le cose più belle del voler soddisfare la propria sete di conoscenza (e perché no curiosità) scoprendo come funziona il mondo che ci circonda e che spesso diamo per scontato.

Ora torno a vegetare sul divano, ancora tantissimi auguri a tutti e a domenica prossima col progetto primavera!
*Ovviamente questa idea non è mia ma nasce sul blog di Alessandra di Aliena come te e spero che possiate partecipare in tanti.