Letture di Agosto

Questo post sarà estremamente breve. Il perché è estremamente semplice, ad agosto ho letto pochissimo, solo 3 libri e neanche particolarmente lunghi. Sono stata colpita dal famoso “blocco del lettore” unito a un mese caotico e pieno di impegni. A oggi, 5 settembre, il blocco procede indisturbato e ho ben tre libri in lettura (uno dei tre poverino giace così da luglio); spero però che con il mese di settembre e la fine del caos estivo io riesca a leggere. Per uscire dal blocco ho preso in mano un libro di Brandon Sanderson, di solito funziona, se ci riuscirà anche questa volta lo scoprirete a inizio ottobre.

Bando alle ciance e andiamo quindi a parlare delle letture del mese appena passato.

Continua a leggere…

Annunci

Ti consiglio tre… Classici

Benvenuti al primo appuntamento con i miei consigli (che nessuno ha chiesto) di lettura. Ho pensato di consigliarvi a più riprese tre libri dello stesso genere o con qualcos’altro che li accomuna (come potrebbe essere il tema) e di iniziare con un qualcosa di poco entusiasmante, perché evocatore di letture obbligatorie scolastiche, ma quantomai sterminato da farmi perdonare se non nomino il vostro preferito.
Come avrete sicuramente capito dal titolo, oggi vi consiglio 3 classici* della letteratura mondiale che sono tra i miei libri preferiti di sempre (due su tre si trovano nelle prime cinque posizioni).

Continua a leggere…

Letture di luglio

Il caldo anomalo sembra aver abbandonato queste parti quindi posso riaccendere il pc e parlarvi brevemente delle mie letture del mese scorso. Nel mese appena passato ho letto 7 libri, per la maggior parte non particolarmente lunghi ma di generi estremamente diversi tra cui spicca un libro che mi è piaciuto tantissimo e si è rivelato un affare (per dirla in maniera super simpatica un affarONE).
Bando alle ciance e parliamo quindi delle mie letture di luglio. Ovviamente dopo la foto brutta.

Continua a leggere…

Best of: Letture di Maggio e Giugno

Dato che sono in un ritardo mostruoso con i post riassuntivi mensili delle mie letture ho deciso di unire insieme maggio e giugno e di parlarvi solo dei libri che mi sono piaciuti, altrimenti si fa notte e poi mattina e poi di nuovo notte.

Maggio non è stato un grandissimo mese dal punto di vista delle letture, ho letto poco (solo 4 libri) e per la maggior parte non sono rimasta soddisfatta delle mie letture, anche se per motivi diversi tra loro. A giugno è andata meglio, i libri sono diventati 6 e ho trovato un paio di letture veramente di mio gradimento.

Innanzitutto che cosa ho letto in questi due mesi?Continua a leggere…

Libri che (probabilmente) non leggerò mai

Sì, oggi vi parlo di ciò che al 99% non ho intenzione di leggere né nel breve periodo né nei prossimi anni. Ovviamente l’idea di questo post non è mai, ma nasce da un video di YouTube di Ariel Bissett* riproposto da mezzo mondo e praticamente tre quarti di booktube Italia io, oggi vi ripropongo la versione scritta  qua sul blog.
Un’altra premessa prima di iniziare, non prendetevela se nel corso di questo post nominerò uno dei vostri libri preferiti, non è affetto mia intenzione giudicare chi apprezza i libri in questione perché, innanzitutto potrei essere io quella in torto e che si perde una bellissima lettura per partito preso e poi sono gusti. I gusti sono sacrosanti e non vi qualificano o squalificano (né lo fanno con me) come persone.

Detto ciò, è il momento di entrare nel meraviglioso mondo dei libri che non mi interessano.Continua a leggere…

I bilanci di metà anno: sei mesi di letture libresche.

Metà del 2017 è volata via e mi sto ancora chiedendo dove sia andata a finire, poi in realtà mi giro e vedo benissimo in che modo sono passati gli ultimi sei mesi (in effetti poteva andare peggio).
Ho pensato quindi di fare un piccolo bilancio di metà anno delle mie letture, di cui sto tenendo il conto grazie a un bellissimo reading journal che mi è stato regalato lo scorso Natale e alla sfida di lettura di Goodreads. Nella sfida di lettura su Goodreads tengo il conto di qualsiasi libro o fumetto io stia leggendo (e infatti l’ho praticamente quasi “vinta”), il reading journal è, invece, dedicato in maniera esclusiva ai libri e oggi voglio parlare solo di questi ultimi.

Dal primo gennaio al 30 giugno ho letto 34 libri tra italiano e inglese, la maggior parte in formato cartaceo, alcuni bellissimi e altri che definirli cocenti delusioni è far loro un complimento. Ho deciso quindi, prendendo spunto qua e là sul web, di parlare del meglio e del peggio dividendo il tutto in “categorie”. Senza ulteriore indugio, iniziamo.

Continua a leggere…